fbpx

Cos’è l’executive coaching?

L’executive coaching é un tipo di coaching dedicato alle figure dirigenziali con il desiderio di rafforzare la leadership e potenziare le proprie capacitá comunicative. É una modalità di coaching ideale soprattutto per i profili con alto potenziale di crescita, per acquisire una maggiore consapevolezza del ruolo manageriale e sviluppare obiettivi realistici ed attuabili sul breve, medio e lungo periodo.

L’executive coaching attraverso una serie di domande potenti sviluppa chiarezza e prospettiva di cambiamento, aiuta il cliente (coachee) a stilare un piano d’azione e rinforza i comportamenti dei professionisti che ambiscono ad aumentare la propria autorevolezza sia nei confronti del team che nei confronti dei diretti superiori.

L’executive coaching può essere fornito in forma individuale o di gruppo e può essere offerto attraverso una varietà di mezzi, tra cui sessioni di coaching one-on-one, workshop di gruppo, seminari e formazione online. Questa pratica è diventata sempre più popolare negli ultimi anni, poiché molte organizzazioni hanno riconosciuto l’importanza di investire nella formazione e sviluppo dei loro leader per garantire il successo a lungo termine dell’azienda.

Quali sono i vantaggi dell’executive coaching per le aziende?

L’executive coaching può offrire molti vantaggi alle aziende che investono nella formazione e sviluppo dei loro leader. Ecco alcuni dei principali vantaggi:

  • Miglioramento delle prestazioni dei leader: Aiuta i leader a identificare le loro aree di miglioramento e sviluppare le abilità necessarie per migliorare le loro prestazioni. Ciò può portare a una maggiore efficienza, produttività e redditività dell’azienda.
  • Potenziamento dell’atteggiamento dei leader: Attraverso le sessioni di executive coaching, il coachee può rafforzare il suo atteggiamento mentale e superare le sue convinzioni limitanti.
  • Sviluppo di una cultura aziendale forte: L’executive coaching può contribuire a sviluppare una cultura aziendale forte e un’identità di marca coerente. I leader che ricevono il coaching possono diventare modelli positivi per gli altri membri del team, creando un ambiente di lavoro collaborativo e impegnato.
  • Miglioramento della comunicazione: Può aiutare i leader a sviluppare le abilità di comunicazione necessarie per guidare efficacemente i loro team. Ciò può portare a una maggiore collaborazione, una migliore comprensione delle esigenze dei dipendenti e una maggiore soddisfazione sul lavoro.
  • Riduzione dello stress e del conflitto: L’executive coaching può aiutare i leader a gestire lo stress e il conflitto in modo più efficace. Ciò può portare a un ambiente di lavoro più armonioso e positivo, riducendo i conflitti tra i membri del team e migliorando la qualità della vita lavorativa.
  • Maggiore retention dei dipendenti: Può aiutare i leader a creare un ambiente di lavoro positivo e impegnato, che può portare a una maggiore retention dei dipendenti. I dipendenti che si sentono apprezzati e supportati sono più propensi a rimanere nell’azienda e ad essere produttivi e motivati.
  • Sviluppo di nuovi leader: L’executive coaching può aiutare a sviluppare i futuri leader dell’azienda. I leader che ricevono il coaching possono apprendere le abilità e le strategie necessarie per guidare efficacemente il loro team e sviluppare il loro potenziale di leadership.

In sintesi, l’executive coaching può offrire molti vantaggi alle aziende, tra cui il miglioramento delle prestazioni dei leader, lo sviluppo di una cultura aziendale forte, la riduzione dello stress e del conflitto e la creazione di un ambiente di lavoro positivo e impegnato.

Puoi verificare l’efficace e i benefici dell’executive coaching in diverse ricerche e analisi condotte a livello nazionale e globale. Puoi approfondire qui: il ROI del coaching o qui: come il coaching migliora il benessere dei dipendenti.

Business o Executive coaching: quali le differenze?

Qual è la differenza tra business coaching ed executive coaching?

Partiamo dal business coaching, una delle forme più diffuse all’interno delle organizzazioni. Quando parliamo di business coaching facciamo riferimento all’azione di supporto e sviluppo del potenziale che si può rivolgere a qualunque persona presente in impresa.

Si tratta di un’attività one to one che prevede che il coach affianchi il coachee nel raggiungimento di risultati di business specifici o nello sviluppo di competenze di ruolo non ancora del tutto presenti.

Questo tipo di attività favorisce lo sviluppo delle persone, ne valorizza il contributo all’interno dell’organizzazione e spesso è percepito come un vero e proprio premio alla produttività. Infatti, è sempre interessante poter lavorare su sé stessi e migliorarsi grazie al supporto e all’affiancamento di un professionista dedicato!

Nell’executive coaching, invece,  la prima cosa che cambia è il target: il coach in questo caso si rivolge alle persone che compongono il vertice aziendale.

Se, nel caso del business coaching, si punta allo sviluppo delle competenze o del potenziale individuale, in questo secondo caso l’obiettivo è volto prevalentemente alla crescita e allo sviluppo della propria leadership.

Si tratta di lavorare con i decisori dell’impresa sostenendoli e supportandoli affinché migliorino il proprio posizionamento all’interno del governo dell’organizzazione stessa. Il coaching è un processo di evoluzione creativa della persona: le figure di vertice allenano e migliorano la propria visione e la capacità di prendere decisioni strategiche e rilevanti.

Come trovare un executive coaching?

Se desideri sperimentare le sessioni di executive coaching, devi prima scegliere il coach. Ecco come scegliere un executive coach.

Prima di tutto, verifica che il Coach sia un coach certificato. Per farlo, puoi consultare le associazione di riferimento in Italia, come ICFASSO.CO.PRO. In questi casi, infatti, il professionista ha seguito un determinato corso per diventare coach.

In alternativa, puoi chiedere direttamente al coach a quale associazione è iscritto.

Successivamente, potrai seguire tutti i consigli che solitamente seguiamo quando dobbiamo rivolgerci ad un professionista:

  • Chiedi ai tuoi amici e colleghi: Chiedi ai tuoi amici e colleghi se hanno mai lavorato con un coach e se possono consigliarti qualcuno.
  • Cerca online: Puoi cercare un coach online utilizzando motori di ricerca o siti web specializzati.
  • Contatta le organizzazioni di coaching (AICP, ICF, ASSO.CO.PRO).
  • Fai un colloquio con il coach.
  • Richiedi referenze.

Quanto dura un percorso di executive coaching?

La durata di un percorso di executive coaching può variare a seconda delle esigenze del cliente e degli obiettivi del coaching. In genere, un percorso di executive coaching può durare da alcuni mesi.

Il numero di sessioni di coaching varia a seconda delle esigenze del cliente e degli obiettivi del coaching. In genere, le sessioni di coaching possono essere pianificate settimanalmente o quindicinalmente, con un totale di 10-20 sessioni in totale.

Il coach monitora regolarmente i progressi del cliente e fornisce feedback e supporto continuo per aiutare il cliente a raggiungere i suoi obiettivi. Alla fine del percorso di coaching, il coach e il cliente valuteranno i risultati del coaching e stabiliranno eventuali obiettivi di follow-up o di sviluppo continuo.

Quanto costa un percorso di executive coaching?

Il costo di una sessione di executive coaching può variare a seconda di diversi fattori, tra cui la durata della sessione, il livello di esperienza del coach, la località geografica e il tipo di coaching che si sta ricevendo.

In generale, il costo di una sessione di executive coaching può variare da alcune centinaia a diverse migliaia di euro. Alcuni coach offrono pacchetti di coaching che includono un certo numero di sessioni a un costo ridotto rispetto alle singole sessioni.

È importante considerare che l’executive coaching è un investimento nel proprio sviluppo professionale e può portare a miglioramenti significativi nelle prestazioni e nel successo dell’azienda. Molti leader e dirigenti aziendali sono disposti a investire in un coach di qualità per migliorare le loro competenze e le loro prestazioni.

Infatti, ci sono molte ricerche che supportano i benefici dell’executive coaching per i dirigenti e per le organizzazioni. Ecco alcuni esempi di ricerche:

  • Uno studio del 2016 pubblicato nella rivista Consulting Psychology Journal ha esaminato l’efficacia del coaching esecutivo in un’organizzazione sanitaria. Lo studio ha rilevato che il coaching ha portato a un miglioramento delle prestazioni dei leader, un aumento della consapevolezza di sé e una maggiore soddisfazione sul lavoro.
  • Un’altra ricerca pubblicata nel 2018 nella rivista Journal of Management Development ha esaminato l’efficacia del coaching esecutivo per la leadership femminile. Lo studio ha rilevato che il coaching ha portato a un aumento della consapevolezza di sé, una maggiore autostima e una migliorata capacità di leadership.
  • Uno studio del 2019 pubblicato nella rivista Journal of Business Ethics ha esaminato l’efficacia del coaching esecutivo nella promozione dell’etica aziendale. Lo studio ha rilevato che il coaching ha portato a un miglioramento delle capacità di leadership etica dei dirigenti e ha aumentato la loro consapevolezza delle questioni etiche.
  • Un’altra ricerca pubblicata nel 2019 nel Journal of Organizational Behavior ha esaminato l’efficacia del coaching esecutivo nel migliorare la leadership e la performance organizzativa. Lo studio ha rilevato che il coaching ha portato a un miglioramento delle competenze di leadership e delle prestazioni organizzative.
  • Uno studio del 2020 pubblicato nel Journal of Business and Psychology ha esaminato l’efficacia del coaching esecutivo per la leadership di livello C (CEO, CFO, COO, ecc.). Lo studio ha rilevato che il coaching ha portato a un miglioramento delle capacità di leadership, una maggiore consapevolezza delle proprie competenze e una maggiore soddisfazione sul lavoro.
  • Un’altra ricerca pubblicata nel 2021 nel Journal of Applied Psychology ha esaminato l’efficacia del coaching esecutivo nella riduzione dello stress e nella promozione del benessere dei dirigenti. Lo studio ha dimostrato che il coaching ha portato a una riduzione dello stress percepito e una maggiore soddisfazione sul lavoro per i partecipanti.

In generale, queste ricerche suggeriscono che l’executive coaching può portare a un miglioramento delle capacità di leadership, delle prestazioni organizzative, della soddisfazione sul lavoro e della consapevolezza di sé per i dirigenti.

Come diventare executive coach certificato

Per diventare Executive Coach Certificato e lavorare nel coaching è necessario frequentare un corso di coaching professionalizzante e riconosciuto. Esistono diverse tipologie di coaching e molte scuole di coaching che offrono la possibilità di diventare coach dopo aver seguito un determinato percorso formativo.

Però, solo alcune scuole di coaching sono riconosciute e possono rilasciare l’attestato di Coach Professionista. Per questo, per fare il coach sarà importante scegliere la scuola giusta e affidarsi ad una realtà formativa consolidata che fornisca tutte le competenze e le abilità per lavorare nel mondo del coaching.

Puoi approfondire a questo link: come diventare coach.

Coach Adamo
Direttore Scuola di Coaching MCI