Perdonare per guarire

Il perdono è la cessazione del risentimento che proviamo nei confronti di una persona, di una situazione o di noi stessi. In pratica si tratta di rinunciare alle punizioni o alle vendette nei riguardi di chi ha sbagliato con noi.

“Errare è umano, perdonare è Divino” (Cit. Alexander Pope)

Quante volte ve la prendete con gli altri per errori, mancanze, negligenze che avete commesso in prima persona?

Perdonare, significa rimettere in equilibrio la nostra relazione con una persona e con noi stessi. Il perdono, infatti, è necessario perché senza di esso ci consideriamo in credito verso qualcuno e pretendiamo costantemente dal mondo che ci circonda. Pensiamo di dover ricevere un risarcimento per il danno, in senso lato, che abbiamo subito. Proprio per questa ragione il perdono fatto con il cuore redistribuisce la responsabilità delle azioni che commettiamo e riporta equilibrio. Rimettendo in ordine le cose ci prepariamo al passo successivo, ovvero alla Guarigione.

Cosa significa PERDONO?

In genere, il perdono consiste nella decisione di lasciare andare risentimenti, rancori e piani di vendetta.

Perdonare non significa negare la responsabilità della persona che ti ha ferito o giustificare il suo comportamento scorretto. Puoi perdonare la persona senza scusare il suo comportamento.

Il perdono è innanzitutto un gesto d’amore che fai verso te stesso in quanto ti consente di lasciare andare i pensieri e i sentimenti disarmonici per concentrarti su aspetti più positivi.

Le ripercussioni positive del perdono sembrano ricadere non soltanto sul nostro benessere psicologico ma anche sulla nostra salute fisica, sulla nostra capacità di sviluppare rapporti migliori e meno conflittuali, di riuscire a cambiare prospettiva e a trasformare i nostri problemi in risorse. Chi perdona, riesce ad entrare più profondamente in relazione con se stesso, con gli altri e con il pianeta, facendosi portatore e garante di una luce rinnovata in equilibrio con ciò che lo circonda.

Perché è importante perdonare

Perdonare dona un senso di pace interiore, è come chiudere il conto con qualcosa che ci ha ferito e ci permette anche di scoprire una parte di noi che non conoscevamo. Il perdono è quindi anche espressione di libertà e ci aiuta a capire i nostri limiti. Perdonare è legato a valori positivi come l’altruismo, la gratitudine, la speranza, tutte cose che ci permettono di guardare avanti con ottimismo e con un maggiore senso di liberazione.

L’incapacità di perdonare è caratterizzata da sentimenti di rabbia, ostilità, risentimento. Le persone che tendono ad arrabbiarsi spesso hanno infatti un rischio più alto di avere attacchi di cuore o altri disturbi cardiovascolari e un indebolimento del sistema immunitario.

D’altra parte la capacità di perdonare ha numerosi benefici, tra i quali:

  • liberarti da inutili stress e ostilità
  • avere una maggiore lucidità mentale
  • agire e non reagire
  • diminuire il rischio di disturbi cardiovascolari
  • rafforzare il sistema immunitario
  • abbassare la pressione sanguigna
  • avere relazioni più sane

Conclusioni         

Ricordarti che perdonare non significa dimenticare, ma prendere una delle decisioni più importanti per fare spazio nella tua vita alla felicità e serenità che meriti.

Il perdono è la chiave per creare la vita e il mondo che desideriamo.

Ecco la magia:

Il PER-DONO diventa un DONO-PER te!

Partecipa al webinar “Perdonare per guarire” del 31 maggio per comprendere gli impatti del perdono nella vita.
Per info clicca qui

Luca Bianconi
(Coach MCI)