Come lavora il Business Coach? Quali sono i suoi strumenti e le aree di intervento?

Ti racconto la mia esperienza di Business Coaching con la dott.ssa Daniela Marrocco e il dott. Pasquale Adamo.
Ho avuto la fortuna di affiancarli durante un intervento di Business Coaching.

Ecco come è andata!

In una fantastica sala riunioni – al 6° pieno nel centro di Bari – abbiamo incontrato un gruppo di Manager che hanno deciso di sperimentare il Business Coaching.
L’obiettivo dell’incontro: DEFINIRE IL FUTURO!

Ad introdurci al mondo del Business Coaching è la dott.ssa Daniela Marrocco, che illustra il metodo di Master Coach Italia.
Un metodo di coaching caratterizzato da un approccio “intimista” ed “evoluzionistico“, ovvero improntato sul modificare le abitudini che non funzionano, attraverso un costante allenamento che stimoli dall’interno la crescita personale.

Dopo la presentazione del progetto, il coach Pasquale Adamo elenca e spiega le 6 abitudini delle persone con Alte Prestazioni:

  • Far chiarezza
  • Generare energia
  • Accrescere la necessità
  • Aumentare la produttività
  • Sviluppare la loro influenza
  • Dimostrare il loro coraggio

Si parte con la pratica, perchè il Metodo MCI è caratterizzato sempre da tanta “sperimentazione sul campo“.

I QUADRANTI DEL FUTURO

Il Coach Adamo spiega questo strumento estramente efficace e utile per determinare il nostro Futuro.
I quadranti del futuro ci consentono di suddividere il futuro in 4 elementi e di incidere in modo significativo su ognuno.

I° quadrante: IMMAGINA TE STESSO

I partecipanti rispondendo alla domanda:  “qual è la migliore versione di te stesso che desideri realizzare?”.
Questa domanda ci consente di stabilire la nostra rotta. La nostra direzione.
Subito dopo, propone un esercizio: clicca qui

II° quadrante: LE RELAZIONI

Nel nostro futuro troveremo – sicuramente – anche le relazioni. Gli Altri sono fondamentali per il nostro benessere e successo.
Molti, tendono a trascurare il tessuto relazionale e si ritrovano soli a lungo andare.
E’, invece, importante saper coltivare i nostri legami e i nostri rapporti interpersonali.

Anche in questo caso, il Coach Adamo ci propone un esercizio: clicca qui

III° quadrante: LE CAPACITA’

I partecipanti rispondono alla domanda: “quali sono le abilità che intendi sviluppare per realizzare il tuo futuro?”
E’ fondamentale, stabilire – nel presente – le abilità e le capacità che intendiamo sviluppare per costruire il nostro futuro.
Le persone con Alte Prestazioni, dedicano almeno 1 ora a settimana a sviluppare le proprie Abilità e Capacità, perchè rappresentano gli strumenti, gli attrezzi per dare forma al futuro che stiamo immaginando.

IV° quadrante: SERVIZIO

I partecipanti rispondono alla domanda: “come posso mettermi al servizio degli altri in modo efficace e dare un contributo eccezionale al mondo?”.
Domanda essenziale per scoprire la propria Mission.
Vivere il presente per realizzare qualcosa di più grande nel futuro, ci dona un’energia e una perseveranza senza eguali.
E’ importante scoprire il contributo che desideriamo offrire al mondo (servizio).

Compilati i 4 quadranti, sotto la guida del Mental Coach Pasquale Adamo, i partecipanti hanno condiviso le loro risposte e in questo modo hanno avuto l’opportunità di conoscere meglio se stessi e i colleghi.

Al termine degli esercizi e della condivisione, il feedback dei partecipanti è stato estremamente positivo.
Efficacia dell’intervento, praticità dei contenuti, utilità degli strumenti. Questi sono stati gli elementi che hanno colpito i presenti.

Ringrazio i miei Maestri (Daniela Marrocco e Pasquale Adamo) per avermi coinvolto in questa esperienza, che mi ha consentito di toccare con mano l’efficacia del Business Coaching caratterizzato dal Coaching MCI, un approccio aggregante, motivante e rispettoso dei tempi di ognuno.

Pasquale Caramia (Coach e Allievo della Scuola di Coaching MCI)

 

 

Related Post