fbpx

Teddy Roosevelt, Presidente degli Stati Uniti e il più giovane politico ad assumere la presidenza, a proposito della leadership ha scritto: “Ci si chiede qual è la differenza tra un leader e un capo: il leader guida, il capo conduce.”

Che cos’è la leadership

Il termine “leadershipsi riferisce al processo di influenzare, ispirare e guidare gli individui o un gruppo di persone verso il raggiungimento di obiettivi comuni. La leadership coinvolge la capacità di prendere decisioni, comunicare in modo efficace, ispirare motivazione e coordinare gli sforzi degli altri per raggiungere un obiettivo o una visione condivisa.

Una leadership efficace si basa su idee, intuizioni e valutazioni che devono essere comunicate agli altri in modo coinvolgente e convincente, per facilitare e rendere più efficace il lavoro ai propri collaboratori.

Il ruolo di leader si focalizza su:

  • creare una visione
  • mantenerla nel tempo
  • identificare le azioni per concretizzare quella visione

Lo stile che i leader adottano nella gestione dei propri team è un elemento fondamentale sul quale è necessario riflettere per riuscire a trattenere le persone di maggior valore per il business. Un leader deve essere una fonte di ispirazione.  È quella persona del team che combina al suo interno un mix di personalità e abilità che faranno sì che gli altri desiderino e vogliano seguire la sua direzione.

La leadership non è limitata a una posizione gerarchica o a un titolo formale; può emergere da qualsiasi livello di un’organizzazione o da situazioni di gruppo. Una persona con leadership efficace dimostra solitamente una combinazione di abilità, competenze e qualità personali che la rendono in grado di guidare gli altri in modo positivo.

A cosa serve la leadership

La capacità di guidare gli altri è una qualità intrinseca all’essere umano e si manifesta in varie forme e contesti. È una forza trainante che va oltre la gestione delle risorse e dei compiti; coinvolge la capacità di ispirare, motivare e sviluppare il potenziale dei membri del team. In un mondo in continua evoluzione, la leadership rimane uno degli elementi chiave per affrontare le sfide e costruire un futuro di successo. La leadership serve a molteplici scopi ed è essenziale in vari contesti, sia nel mondo professionale che in quello personale.

La leadership può assumere diverse forme e stili, a seconda del contesto e delle circostanze. Può essere autocratica, democratica, trasformazionale, situazionale…

La chiave è adattare l’approccio in base alle esigenze specifiche della situazione e del team guidato. In generale, una leadership efficace è quella che produce risultati positivi e sviluppa il potenziale delle persone coinvolte.

I tratti comuni alla leadership includono:

  1. Visione: Un leader ha una visione chiara degli obiettivi da raggiungere e può comunicare questa visione in modo coinvolgente agli altri.
  2. Comunicazione: La capacità di comunicare in modo efficace è cruciale per un leader. Questo include ascoltare attivamente, esprimere le idee chiaramente e incoraggiare il feedback.
  3. Motivazione: Un buon leader è in grado di ispirare e motivare gli altri, spingendoli a dare il massimo e a superare le sfide.
  4. Integrità: La coerenza tra le azioni e i valori dichiarati è fondamentale per guadagnare la fiducia dei collaboratori.
  5. Capacità decisionale: I leader devono prendere decisioni ponderate e tempestive, basate su informazioni accurate e una valutazione approfondita delle circostanze.
  6. Capacità di Delega: Un leader efficace sa delegare compiti e responsabilità, sfruttando le competenze dei membri del team.
  7. Adattabilità: Date le mutevoli condizioni dell’ambiente aziendale, un leader deve essere adattabile e in grado di gestire il cambiamento in modo positivo.
  8. Empatia: La capacità di comprendere e rispettare le esigenze, le preoccupazioni e le prospettive degli altri contribuisce a costruire relazioni positive.
  9. Innovazione: I leader possono incoraggiare l’innovazione e la creatività, stimolando l’adozione di nuove idee e approcci.
  10. Team Building: La capacità di costruire e guidare un team coeso è essenziale per il successo della leadership. Ciò implica lo sviluppo delle competenze dei membri del team e la creazione di un ambiente collaborativo.
  11. Feedback costruttivi: I leader devono saper dare anche riscontri negativi, sottolineando quando i membri del team non soddisfano le aspettative.
  12. Riconoscono i propri errori: leader non si presentano senza difetti ma ammettono i propri errori, anche prima di correggerli, il che può servire a convincere qualcuno a cambiare il proprio comportamento.

La mente estesa e la leadership

Non pensiamo solo col cervello“, è proprio così anche se da piccoli ci invitano ad usare la testa.

La teoria della mente estesa è un concetto che suggerisce che la mente umana non è confinata al cervello, ma può estendersi oltre il corpo includendo anche oggetti e ambienti. Questa idea può essere collegata al contesto della leadership, suggerendo che le abilità di leadership non sono limitate alle caratteristiche personali di un individuo, ma possono essere distribuite tra le persone, le tecnologie e l’ambiente circostante.

Nella leadership, infatti, la condivisione di informazioni è fondamentale. La mente estesa suggerisce che la conoscenza non è solo confinata nel cervello di un singolo leader, ma può essere distribuita tra i membri di un team. La collaborazione e la condivisione delle competenze possono portare a decisioni più informate e soluzioni migliori.

I leader possono, attraverso l’intelligenza intuitiva, sfruttare la mente estesa considerando il team e le risorse come un’estensione delle proprie abilità. Ciò significa affidarsi alle competenze specifiche di ciascun membro del team, utilizzare la tecnologia per migliorare la comunicazione e sfruttare l’ambiente organizzativo per favorire la creatività e l’innovazione.

La mente estesa supporta anche l’idea di decentralizzazione del potere. I leader possono così distribuire responsabilità e autorità tra i membri del team, consentendo a ciascuno di contribuire in modo significativo. Questo approccio favorisce una leadership più inclusiva e collettiva.

Come sviluppare la leadership con il coaching

La leadership nel contesto del coaching rappresenta una via efficace per ispirare i membri di un team. Mentre il tradizionale stile di leadership può essere incentrato sulla direzione e il controllo, il coaching si concentra sull’empatia, sull’ascolto e sulla crescita individuale e collettiva.

Nel coaching, la leadership si basa sull’empatia. Un leader-coach è abile nel mettersi nei panni degli altri, comprendere le loro prospettive e rispettare le loro esperienze. Questo approccio empatico crea un ambiente in cui i membri del team si sentono compresi e valorizzati, promuovendo la fiducia e la coesione.

Un elemento chiave della leadership attraverso il coaching è la promozione della crescita individuale e collettiva. Il coach leader si impegna a sviluppare le competenze e le capacità di ciascun membro del team, riconoscendo che il successo del gruppo è intrinsecamente legato al successo individuale. Questo approccio coltiva un ambiente in cui l’apprendimento e lo sviluppo sono incoraggiati e sostenuti.

Un coach leader eccelle nell’arte dell’ascolto attivo. Invece di imporre le proprie idee, si sforza di comprendere appieno le opinioni e i punti di vista dei membri del team. Questo livello di ascolto profondo crea un dialogo aperto e costruttivo, favorendo la collaborazione e stimolando l’innovazione.

Nella leadership attraverso il coaching, la responsabilizzazione è fondamentale. I leader-coach non solo assegnano compiti, ma lavorano con i membri del team per definire obiettivi chiari e sostenere il loro raggiungimento. Questo approccio incentiva la responsabilità individuale e collettiva, creando un senso di orgoglio e realizzazione.

La gestione dei conflitti è una componente essenziale della leadership nel coaching. Invece di evitare i conflitti, il leader-coach li affronta apertamente e guida il team attraverso processi di risoluzione costruttiva. Questo approccio contribuisce a creare un clima in cui i conflitti sono visti come opportunità di crescita e miglioramento.

La leadership attraverso il coaching promuove una leadership distribuita. Ogni membro del team è incoraggiato a sviluppare le proprie capacità di leadership, creando un ambiente in cui il potenziale di ogni individuo è riconosciuto e sfruttato. Questa distribuzione del potere e delle responsabilità può portare a decisioni più informate e adattabili.

La leadership nel coaching si impegna per il miglioramento continuo. I leader-coach sono aperti a ricevere feedback e sono disposti a riflettere sul proprio stile di leadership. Questo processo di autovalutazione costante contribuisce a una leadership sempre più efficace e adattabile alle mutevoli esigenze del team e dell’organizzazione.

Un leader-coach costruisce fiducia attraverso il rispetto, la trasparenza e la coerenza. Quando i membri del team si fidano del loro leader e si sentono coinvolti nel processo decisionale, sono più propensi a contribuire in modo significativo e ad impegnarsi attivamente nelle attività del team.

La leadership attraverso il coaching crea un clima positivo e promuove il benessere dei membri del team. Un leader-coach è consapevole del benessere emotivo dei suoi collaboratori e lavora per creare un ambiente che supporti la soddisfazione sul lavoro e la motivazione intrinseca.

Infine, i benefici della leadership nel coaching si traducono in risultati sostenibili. Le squadre guidate da leader-coach sono spesso più flessibili, innovative e resilienti, in grado di affrontare le sfide in modo efficace e di adattarsi alle mutevoli condizioni del mercato.

Se desideri approfondire il tema della leadership e del coaching generativo, puoi approfondire a questo link: coaching generativo.

Ovviamente, se desideri aiutare i Leader a sviluppare la loro leadership attraverso il coaching, prima di tutto devi diventare coach scegliendo un corso di coaching valido e riconosciuto.

La leadership generativa con la Teoria-U

Anche la Teoria-U arriva in supporto della leadership. La Teoria-U, sviluppata da Otto Scharmer presso il MIT di Boston, è una metodologia che offre una guida per il cambiamento e l’innovazione trasformativa. Basata sulla teoria dell’apprendimento olistico: dall’apprendimento incarnato, all’intelligenza intuitiva; dall’intelligenza emotiva all’apprendimento con le mani. La Teoria-U è diventata una risorsa preziosa per i leader e gli innovatori che cercano di affrontare le sfide complesse del mondo contemporaneo.

La Teoria-U può essere applicata nella leadership offrendo un approccio trasformativo. I leader possono così utilizzare i principi della Teoria-U per sviluppare un’attenzione consapevole, coltivare la presenza e l’ascolto profondo e guidare i loro team verso una visione condivisa. Questo tipo di leadership favorisce un ambiente in cui l’innovazione e il cambiamento possono prosperare.

I leader che adottano la Teoria-U sono in grado di guidare i loro team in modo autentico, ispirando fiducia, incoraggiando la collaborazione e creando un ambiente in cui l’innovazione e il cambiamento possono fiorire.

Esercizi per la leadership

La leadership si può sviluppare attraverso esercizi pratici e attività mirate.

Anche il laboratorio di Adamo Coach la Teoria-U, di Otto Scharmer, contiene tra i vari passaggi alcuni esercizi utili alla leadership, si tratta della pratica del Journaling, utile per lasciare andare e per lasciare venire.

Alcuni altri piccoli esercizi possono aiutare a potenziare le abilità di leadership e sono i seguenti:

  • Analisi delle Forze e e delle Aree di miglioramento Personali:
    • Scrivi una lista delle tue forze e debolezze come leader.
    • Chiedi feedback ai colleghi, amici o membri del tuo team per ottenere prospettive esterne.
    • Identifica le aree che possono essere migliorate e sviluppa un piano d’azione per affrontare tali sfide.
  • Simulazioni di Decisioni:
    • Simula situazioni in cui è necessario prendere decisioni rapide e ponderate.
    • Coinvolgi amici o colleghi nel ruolo di membri del team e affronta scenari complessi.
    • Analizza le decisioni prese e valuta come potrebbero essere migliorate.
  • Progetto di Team Building:
    • Organizza attività di team building per il tuo gruppo.
    • Scegli attività che richiedano collaborazione, comunicazione e risoluzione di problemi.
    • Analizza le dinamiche di gruppo e rifletti su come potresti migliorare la tua guida.

Guida alla Leadership

Se desideri ricevere una guida che ti dia degli strumenti pratici per sviluppare la leadership, allora, puoi scaricare gratuitamente la guida realizzata dal Coach Adamo: guida alla leadership

All’interno della guida potrai trovare i 5 presupposti della leadership e le 5 caratteristiche del leader individuate dal Coach Adamo in oltre venti anni di business coaching.