Mi piacerebbe spiegarvi cosa sia davvero successo…

Sai, sei lì con la tua “vita“, che in qualche modo scorre e pensi che, in fondo, hai visto quanto bastava a lasciare che la corrente del tempo ti trascinasse per quel che restava di quell’anonima e conformata tua esistenza.

Eppure, senza che tu te ne accorga, ti sorprendi a fissare l’Infinito, con gli occhi ingenui ed affamati di un bambino.

Lo sguardo incantato verso quella curva di cielo su di noi e basta un niente per sentire che quell’immensità è il riflesso di tutto ciò che siamo.

Master Coach Italia, suona bene e magari pensi: domani telefono, chiedo informazioni.

A cosa mi servirebbe? Si, ma avrò tempo? Quanto mi costerà? E dopo?

Ora cara “vocina” sta zitta, hai rotto!

IO sono stanco di stare fermo ai blocchi di partenza in attesa che qualcuno con un calcio mi dia il via, non mi importa come sono finito qui ma certamente non resterò fermo!

Ho fame di mettermi in gioco e questa volta ho coraggio, rughe e follia a sufficienza per credere a quel melodioso silenzio che urla dentro di me.

Una strada del centro di questa città, una targa, un portone a vetri, campanello…. 2° piano, meglio salire a piedi, a quelli come noi piacciono le scale…. un passo alla volta, un gradino alla volta, ecco che salire questa volta diventa una “mia” responsabilità.

Una porta aperta, un sorriso ed una stretta di mano e potrebbero non servire le presentazioni, l’unica cosa che in quel momento ti viene da dire è….. scusate il ritardo.

Grazie per questi “nuovi occhi“, dove i mondi dentro e fuori di noi assumono colori ed orizzonti diversi, dove l’Umanità è l’espressione di quell’immensa ricchezza capace di rigare d’oceano le emozioni.

È anche vero che…… ora tocca me, scoprirmi per scoprire che posso essere artefice della mia felicità.

Grazie a Voi tutti, Grazie ai miei Coach, Grazie ai mie meravigliosi compagni di viaggio.

Grazie Master Coach Italia.

Gaetano Porcelli (Allievo Scuola di Coaching MCI – Online)

Related Post