Si è concluso il percorso di ORIENTAMENTO e COACHING realizzato presso il Polo Liceale “Galileo Galilei” di Monopoli.

Il percorso è stato tenuto dal prof. Pasquale Adamo (Mental Coach e Direttore della Scuola di Coaching MCI) e dalla dott.ssa Marilena Satalino (Coach e Referente della Scuola di Coaching MCI – Monopoli). Affiancati da Elisabetta Todisco (Coach MCI e Allieva della Scuola di Coaching MCI) e dalla prof.ssa Anna Labruna.

Il percorso formativo ha visto il coinvolgimento degli allievi dell’ultimo anno del liceo.
Questa iniziativa è stata finanziata dal Comune di Monopoli attraverso il progetto TIME OUT ed è stata organizzata dalla cooperativa ITACA

coop Itaca Time Out si chiama. Finanziato dal comune.
L’obiettivo: orientare i ragazzi attraverso i SOGNI!

Da diversi anni, infatti, il Mental Coach Pasquale Adamo svolge ORIENTAMENTO nelle scuola di ogni ordine e grado, utilizzando un approccio innovativo e – per certi versi – rivoluzionario.

Perchè innovativo e rivoluzionario?

Il percorso di orientamento progettato e realizzato dal prof. P. Adamo prevede temi, concetti ed esercizi su argomenti speciali.

Al centro del percorso, infatti, ci sono i SOGNI, i TALENTI e i DESIDERI dei più giovani.

Gli occhi degli alunni si accendono quando scoprono che il percorso consentirà loro di lavorare sui propri sogni, scoprire i propri talenti e credere nei propri desideri.
Spesso, i ragazzi sono abituati alla competitività, il loro sguardo è rivolto solo ai risultati e la loro preoccupazione è rivolta ad un futuro incerto!

In questo percorso di orientamente, invece, non solo riscoprono se stessi e le potenzialità racchiuse nei loro mondi, ma imparano a credere nei loro talenti, ad affidarsi al potere della loro immaginazione e ritrovare la fiducia in sè!

Gli alunni entrano in contatto con un mondo prezioso e, allo stesso tempo, un mondo per lo più sconosciuto.

I ragazzi, ovviamente, reagiscono con grande partecipazione e coinvolgimento.

Per loro, è occasione di scoperta e di confronto su temi che considerano di grande importanza, ma che spesso vengono trascurati.

Al termine del percorso di orientamento, grazie anche all’opproccio del Coaching MCI (estramemente pratico e ricco di esercitazioni), gli alunni comprendono in modo consapevole, e soprattutto autonomo, la scelta orientativa. Aspetto ancora più importante, però, è che sviluppano la capacità di sentirsi (sentire se stessi) e di riconoscersi.

Crediamo che un percorso di orientamento caratterizzato dal coaching MCI, che abbia l’obiettivo di aiutare i più giovani a scoprire i propri talenti e ad inseguire i propri sogni, sia un buon modo per seminare benessere e successo!

 

Related Post