Ricordo ancora quando, nell’anno 2016\2017, sono entrata per la prima volta nell’aula in cui il Dott. Carlo Vincis presentava la Scuola di Coaching di Master Coach Italia.

Sono passati due anni e la Stefania che, quell’anno, ha varcato la soglia del corso è molto cambiata.

Nella seconda edizione mi è stata data l’opportunità di seguire nuovamente il percorso.
L’esperienza vissuta nella seconda edizione è stata completamente diversa dalla precedente.

Già nella prima edizione, alla fine del corso, avevo ottenuto un notevole CAMBIAMENTO.
Io – ragazza timida – che avevo timore anche solo a dire la mia, per PAURA di sbagliare e di essere giudicata, ero diventata espansiva e “abbastanza sicura di sè”.

Sperimentare il corso per la seconda volta mi ha reso molto più consapevole delle mie qualità.
Ho compreso a pieno ed in pieno il mio ruolo nel gruppo e di riflesso l’ho “catapultato” nel mondo lavorativo.

Lavoro in una fabbrica, una grande multinazionale, in produzione (quindi passo molte ore con colleghi ed amici) e svolgo anche il ruolo della R.S.U.
Quest’anno ho capito perfettamente l’importanza di entrare in empatia con i capi, con il direttore o con gli stessi colleghi.

Riuscire a stabilire una sintonia emotiva con i miei interlocutori, mi ha permesso di capire meglio l’altro, di comprenderlo ed entrare in una relazione più empatica (io la chiamo connessione), tale da riuscire a capirsi veramente.

Quando ho iniziato a frequentare la Scuola di Coaching MCI non avevo grandi aspettative, mi sono “affidata – buttata”, perché volevo che la mia vita prendesse una piega diversa, semplicemente volevo capire meglio, ma soprattutto capire VERAMENTE me stessa.

Non solo ho capito meglio me stessa, ma ho imparato anche a lasciar andare tutte quelle credenze limitanti che avevo e che non mi permettevano di fare quel “salto” in più.
Ho messo tutta quella brutta roba in una borsetta di plastica, gli ho fatto un nodo e l’ho buttata dentro il bidone della spazzatura. 

In questa scuola ti insegnano molte tecniche e strumenti per il benessere e se ci mescoli un po’ di passione e di cuore allora avviene il “miracolo”.

Ringrazio il Dott. Carlo Vincis e la Dott.ssa Loredana Simeone per la loro professionalità, per la dedizione, passione e coraggio che mettono in quello che fanno.

Veramente GRAZIE agli ottimi maestri di Coaching e di Vita e al gruppo che mi ha “ospitato”.

Stefania Ingrassellino (Coach MCI e Allieva Scuola di Coaching MCI)

Related Post