Sono stata scelta da me!

Ecco è così che mi piace leggere la “spinta” che mi ha condotto dritta all’inizio di questo percorso che volge costantemente in divenire. Un viaggio, il Coaching, che si prende cura di tutte le parti dell’essere, che mettendole in relazione e riconoscendoli un intenso legame, ne crea  una rete sinergica che evoca la base di una profonda felicità.

Mi piace “sentire” questo percorso come un aspetto naturale, insito in ciascuno di Noi, che doveva solo sbocciare e che per farlo, doveva solo incontrare la cura e l’innaffiamento di grandi Maestri (come quelli incontrati all’interno della Scuola di Coaching MCI).

Ecco il coaching è funzionale al miglioramento di se stessi e degli altri  attraverso una full immersion introspettiva che incontra il Suo ritorno solo attraverso i benefici che ne evoca.

Il Coaching  mi piace paragonarlo, ad esempio, all’evoluzione perfetta della natura e dei suoi fiori. Lei non li protegge, ma rende perfetto il posto in cui farli nascere, crescere, vivere e morire.

La mia esperienza all’interno della Scuola di Coaching MCI è la mia primavera personale, è quella sensazione di libertà che diventa certezza attraverso gli strumenti forniti dai Maestri incontrati, che come prima grande vittoria dà il scegliere di Scegliersi e di farlo con consapevolezza.

Grazia D’Alessandro (Coach e Allieva della Scuola di Coaching MCI)

Related Post