“Il Maestro appare quando l’Allievo è pronto”.

Questa è stata la risposta del nostro Coach Pasquale Adamo (Direttore Scuola di Coaching MCI) alla mia affermazione “se questo corso l’avessi fatto prima…”
Sono un istruttore cinofilo e gestisco un centro in cui si praticano diverse attività anche sportive, per cui decido di iscrivermi alla Scuola di Coaching MCI per migliorare la mia comunicazione con i clienti e gli allievi e imparare a gestire le mie ansie.
Inizia il percorso e da subito mi vedo in una situazione che non avevo previsto.
Mi ritrovo in un ambiente genuino, fatta di sentimenti, di confronto, di didattica, di EMOZIONI.
Per una persona razionale e poco incline ad esprimere i sentimenti è stata una scoperta entusiasmante e che mi ha dato la possibilità di fare un viaggio introspettivo che ancora oggi continua e probabilmente non si concluderà mai più.
Ho conosciuto gente fantastica, un gruppo di amici e coach che è diventata una seconda famiglia su cui contare e che mi dà la carica per affrontare diversamente le situazioni e grazie a loro ho potuto a 43 anni lasciare andare quelle emozioni represse da tanto tempo.
A breve inizierò il mio nuovo percorso – ho deciso di frequentare la specializzazione in Life Coaching MCI – e chissà quante altre sorprese ci riserverà Master Coach Italia, che ringrazierò sempre per l’opportunità di viaggio introspettivo e miglioramento personale. 
In futuro mi piacerebbe diventare un bravo coach, ad oggi sono contento di aver avuto la possibilità di diventare coach di me stesso.
Un corso che a mio avviso dovrebbero fare tutti per se stessi e per gli altri.
Ringrazio con tutto il cuore i nostri mentori Pasquale Adamo (Direttore e Docente della Scuola di Coaching MCI), Daniela Marrocco (Docente della Scuola di Coaching MCI), Vincenza Tridente (Tutor della Scuola di Coaching MCI) per la dedizione nei nostri confronti e i miei compagni di classe per l’amicizia ricevuta.
Pasquale Caramia (Coach e Allievo della Scuola di Coaching MCI)

Related Post