Il 31 Agosto del 2017 si è svolto per la 1° volta a Bari il COD (Coaching Open Day), organizzato da Master Coach Italia | Scuola di Coaching, con il coinvolgimento degli Allievi della Scuola di Coaching MCI

Il COD è stata l’occasione per sperimentare sessioni di Mental Coaching da 45 minuti e ha visto la partecipazione di oltre 50 persone.

Inoltre, il COD è stato organizzato sia per diffondere la cultura e la conoscenza del Coaching, che tanto successo sta riscuotendo, sia per consentire agli Allievi della Scuola di Coaching MCI di allenarsi al Coaching, attraverso la pratica sul campo.

Abbiamo raccolo qui di seguito la testimonianza di alcuni Allievi che hanno partecipato in qualità di Coach MCI.

GABRIELLA CARRINO
La luce è quella delle grandi occasioni. Si irradia gialla e lunga su di noi.
I tendoni con le punte tese dai tiranti sembrano grandi vele spiegate. Il vento c’è e soffia generoso sulle nostre teste rendendo gradevole un caldo pomeriggio di fine estate.
Questa è la fotografia che ho immagazzinato nella mia mente, assieme a tutte le sensazioni che il pomeriggio di COD (Coaching Open Day) mi ha regalato, ci ha regalato.
Una occasione densa di emozioni, veramente ghiotta per chi desidera cimentarsi in questo tipo di attività ma anche per chi ci si accosta, in qualità di fruitore – approfittando anche della ‘informalità’ della location – per sperimentare una seduta di coaching.
Per me, è stata una opportunità importante per misurarmi come coach coi miei primi coachee:
Ennio
Stefano
Marcella
Di ognuno serbo un ricordo nitido, come la luce di un magico pomeriggio di agosto!

MICHELE GRANDOLFO
Per me è stata l’occasione di mettermi alla prova nel ruolo di Coach, giungendo a ulteriori consapevolezze e alla sensazione di essere sul giusto cammino, sulla giusta strada verso la mia posizione nel mondo. Questa mia consapevolezza, è emersa dal sentirmi molto predisposto all’ascolto attivo dell’altro e felice di essere al suo servizio, dalla mia carica adrenalinica tra un coachee e l’altro, che mi faceva sentire elettrico e pieno di energie. Infatti, non mi sentivo per nulla stanco dopo 3-4 ore full immersion di sessioni individuali. Le persone che ho incontrato hanno portato con sè delle storie di vita. Una diversa dall’altra. Alcune di queste, hanno anche avuto una risonanza in me. Ho notato che siamo tutti su un cammino di consapevolezza, in un’unica direzione: l’evoluzione dell’anima.Mi sono impegnato a rimanere sempre focalizzato sull’altro, senza far emergere il mio punto di vista, ma facendo domande per tirare fuori le risorse da ognuno dei partecipanti. Una giornata all’insegna di nuove scoperte mie e di coloro che ho avuto il piacere di incontrare.
Uno spiraglio di vento nuovo, che ha donato al territorio barese nuovi spiragli di consapevolezza su cos’è il coaching e a cosa serve, riuscendo così a suscitare curiosità e voglia di scoprire.
Buon coaching a tutti!!!

MARIELLA LORUSSO
Il C.O.D. (Coaching Open Day), organizzato da Master Coach Italia – Scuola di Coaching – è stata, per me, la possibilità di fare esperienza diretta delle sessione di Mental Coaching.
Il COD si è svolto in una sede naturale e precisamente Parco Punta Perotti a Bari, immersi nel verde e con l’energia del mare. Una location molto invitante ed alquanto insolita ed informale, che ha permesso, per così dire, un incontro Naturale ed in Libertà.
Ho deciso di fare questa esperienza dopo la formazione svolta presso la Scuola MCI, per darmi la possibilità di sperimentare sul campo tutto ciò che ho appreso nei mesi di formazione.
Mi ha permesso di mettere in pratica alcune tecniche di Coaching e di sperimentarmi come Coach.
Durante il COD ho avuto la conferma che l’attività di coaching è sicuramente un lavoro basato su un indispensabile rapporto di empatia-fiducia con il cliente.
Un percorso che, spesso, parte dalla testa, per arrivare al Cuore, non tralasciando la concretezza del risultato, il quale protagonista rimane sempre il Coachee (Cliente).
Per me è stata un’esperienza bellissima e, soprattutto, formativa.
Personalmente, mi affascina molto la figura professionale del Coach, è la possibilità di darsi agli altri con preparazione, consapevolezza e sopratutto con il cuore, per far sì. che ognuno possa sperimentare cambiamenti di benessere.
Un percorso di crescita personale indispensabile per chi vuol vivere in maniera consapevole nella società odierna, in continuo divenire.

GRAZIA D’ALESSANDRO
Il COD (Coaching open day) è un evento che si è offerto a tutti gli interessati per presentarsi e condividere del tempo sano insieme.
Il COD, quella scorso del 31/08/2017, è stata una grande opportunità su tutti i fronti.
Per Noi Coach, ad esempio, è stata l’opportunità per fare training e per incamerare nuove storie che di riflesso ci migliorano sotto il profilo professionale, semplicemente perchè si impara la pratica, dopo la teoria, di più sul campo che in aula.
Per i Coachee (i.e. gli utenti, i fruitori) è stata l’opportunità di conoscere il “Coaching” e di incominciare a sentire i benefici che, questa nuova figura professionale, apporta.
Perchè? Perchè il Coach è il “metti ordine” che ciascuno di Noi necessità e che sorprendentemente ciascuno di Noi possiede nel proprio sè.
Il Coach professionista ti indica solo la strada , la Tua.
Quando ho saputo della possibilità di poter partecipare a questo evento, mi son sentita felice di poter “portare in palestra” il mio Coach personale e di metterlo a disposizione dei nuovi utenti di “questa palestra” che vogliono rimettersi in forma e “in linea” con se stessi.
E, come dopo un allenamento in palestra, ti senti meglio. E’ cosi che mi son sentita. Mi son sentita bene di aver fatto bene a me e ai miei nuovi compagni di viaggio che ha come destinazione  “La via della chiarezza“.

Related Post