Il Coaching spalanca la porta del mondo e porta a spasso l’empatia.

Da qui nasce l’idea del COD (Coaching Open Day), promossa da Master Coach Italia – Scuola di Coaching di Bari, che ha organizzato, in uno spazio verde all’aria aperta, vicino al mare, degli incontri di Coaching liberi e gratuiti.

Il team dei Coach MCI è sceso in campo per donare il proprio tempo all’ascolto attivo, all’empatia e alla cura dell’altro.

Il successo dell’iniziativa lo raccontano i numeri. Dalle 18.30 alle 22.00 un susseguirsi di anime curiose in cerca di comprensione e/o di focalizzazione, si è avvicendata negli incontri con i Coach. Io ero uno di loro e per questo sono qui a raccontarvi la mia esperienza.

Quando lasciamo libero il cuore di parlare non ci sono barriere che tengano. Questa è la magia del Coaching. L’empatia riesce lì dove un fiume di parole non ce la fa. Prendersi cura dell’altro ed aiutarlo a comprendersi e a comprendere il mondo che lo circonda è solo il punto di partenza del viaggio di scoperta attraverso il Coaching.

Le emozioni sono state le vere grandi protagoniste di questa magnifica esperienza, libere di fluire come le onde del mare.

Ogni volta che dedichiamo del tempo ad ascoltare la voce del cuore di un’altra persona ne condividiamo il respiro di vita e ci arricchiamo reciprocamente.

Quanto dolore può trasmettere una stretta di mano! Quanto amore possono raccontare gli occhi di una persona! Quanta vita ti regala un cuore che si dona!

Cosa rende così speciale un incontro di Coaching? L’empatia, ovvero la capacità di entrare in contatto con l’altro, creando sintonia di sensazioni. Essere ascoltati e compresi senza giudizi né pregiudizi ci fa sentire serenamente a nostro agio con noi stessi e con gli altri.

Avere di fronte a te qualcuno capace di guidarti nella ricerca delle risorse inconsce, ti permette di affrontare il cambiamento con fiducia e coraggio. Migliora la qualità della vita e gli effetti sono immediati.

I feedback ricevuti nei giorni successivi al COD hanno confermato ancora una volta la forza del Coaching e la immediatezza dei benefici e dei risultati positivi raggiunti.

Qualche esempio: qualcuno ha brillantemente superato un esame universitario a distanza di 5 giorni dal COD, recuperando energie sopite.
Fino ad arrivare a chi si è dato finalmente il permesso di guardarsi allo specchio la mattina, di riconoscersi e di cominciare la giornata scegliendo di fare prima di tutto qualcosa per se stesso, come una semplice corsa all’alba prima del lavoro, degli impegni e di ciò che gli altri si aspettavano da lui.

L’armonia che facciamo crescere dentro di noi si espande come onde energetiche nell’universo. Questo e molto altro ancora è il Coaching.

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” (Marcel Proust).

Vincenza Tridente (Coach e Tutor della Scuola di Coaching MCI)

Related Post