David Allen è il più grande esperto mondiale di produttività ed efficacia aziendale e personale.
Ha venduto più di 2 milioni di copie con il suo best seller: “GTD (Getting Thing Done).”

David Allen aiuta aziende e private a gestire al meglio obiettivi, tempo e risorse, anche grazie al metodo GTD.

Ho avuto l’opportunità di ascoltarlo al Forum dell’eccellenze organizzato da Performance Strategies e di apprendere questo prezioso strumento.

In realtà, sono tanti gli spunti che ci ha passato David Allen: i passaggi per sostituire le “cattive prassi”, con le “buone prassi“; come realizzare una checklist efficace; come pulire la mente dalla spazzatura e tanto altro.

Su un punto, però, vorrei soffermarmi con te.

Un passaggio che mi ha colpito molto è rappresentanto dalla definizione degli orizzonti per i nostri impegni.
Se sei un libero professionista, un manager o un imprenditore, sai che una delle difficoltà più grandi è stabilire una priorità alle tue scelte. Ti sarai trovato più volte a dover prendere delle decisioni tra più opzioni ed essere indeciso sul da farsi: “come faccio a sapere che quella sarà la decisione migliore?” “Come faccio a stabilire le priorità?”
Questa definione degli orizzonti per i tuoi impegni, ti aiuterà esattamente in questo.

1. Scopo e Principi: cosa davvero conta per la tua professione/azienda?
2. Vision: come sarebbe la tua azienda/professione se avessi successo?

Rispondere a queste domande, ti consentirà di proseguire agevolemente sui seguenti aspetti

3. Goal: quali sono gli obietti da raggiugere?
Dopo aver risposto alle domande 1 e 2, sarà più semplice definire gli obiettivi

4. Responsabilità: quali sono le aree da curare?
Anche in questo caso, sarà semplice rispondere, perchè le domande precedenti ti faranno da guida.

5. Progetti: quali sono i progetti da terminare?
Niente più dubbi. Attraverso le risposte precedenti, arriverai ad una definizione chiara e precisa dei progetti urgenti e importanti da realizzare, senza alcuna titubanza e spreco di energie (e di soldi!!)

6. Azioni: cose da fare, adesso!
Naturalmente, queste azioni saranno la conseguenza del percorso che hai compiuto dal punto 1 al punto 5!

Personalmente, durante un esercizio ho avuto modo di testare subito questo strumento e l’ho trovato molto efficace e semplice. Non solo perchè ti consente di stabilire le tue priorità, evitando stress e scelte errate, ma, anche perchè, ti consente di fare una grande chiarezza dentro di te e nella tua azienda/professione.

Buon lavoro!

ps Presto incontrerò (tra gli altri): Martin Seligman (riconosciuto come padre della psicologia positiva)… ti aggiorno!

Coach Pasquale Adamo (Direttore Didattco Scuola di Coaching MCI)

 

 

Related Post