Ti è mai capitato di vivere l’amore in modo diverso dal tuo partner? Ti sei mai ritrovato ad un certo punto della relazione in cui tu sentivi di dare 100 e di ricevere in cambio solo 70?

Nelle relazioni più importanti, soprattutto nei rapporti di coppia, capita di vivere questo “squilibrio” e sento spesso parlare di insoddisfazione dovuta ad una visione differente di manifestare l’amore.

Tuttavia, mi piace notare che, questa “dinamica 70-100” accade soprattutto a quelle coppie che si amano davvero, dove l’amore è una forza che unisce.

Eppure qualcosa sembra andare storto. Come se questo amore, proprio in virtù della sua stessa forza, ad un certo punto diventasse più esigente.

Cosa succede, allora, quando due persone si amano in modo diverso? Quando l’amore viene vissuto e si manifesta in modo differente? Cosa succede quando tentiamo di misurare l’amore?

Probabilmente ci si sentirà meno amati, si vorrebbe di più, come se quell’amore non fosse abbastanza.

Forse, sentirai che manca qualcosa e sentirai l’esigenza fisica e mentale di volere di più…

Ti è capitato di sentire queste parole? “Io ti amo. So che anche tu mi ami. Eppure, non mi basta. Non è abbastanza per me”.

Queste parole ti sembrano come un pugno nello stomaco, come schiaffi che ti fanno male e come graffi che ti lasciano il segno.

Hai la sensazione che ti stia per crollare il mondo addosso. Non vorresti crederci! Ma è così…

A questo punto provi a darti delle spiegazioni che probabilmente assomiglieranno a delle scuse, pur di non ammettere che c’è un problema, qualcosa non va. L’amore sta per prendere un’altra direzione.

E si continua a spiegare razionalmente qualcosa che di testa ha molto poco o forse niente….

La domanda che mi pongo insieme a te, adesso, è: Si può misurare l’amore? Si può negoziare l’amore? Si può chiedere amore?

Sì, forse mi dirai di sì, perché tu credi di poterlo fare e lo vuoi fare. Ma non puoi farlo!

Come mai non puoi farlo?

Puoi contare le Stelle del Cielo?

Puoi misurare le gocce d’acqua di un oceano?

Puoi toccare le nuvole?

Puoi accarezzare la Luna?

Puoi fissare il Sole senza rimanerne accecato?

Puoi prendere la neve senza che ti si sciolga fra le mani?

Puoi vedere esattamente dove inizia e dove finisce un Arcobaleno?

Ovviamente, immagino che tu abbia risposto ‘no’ a tutte queste domande.

E allora ti chiedo ancora una volta: come fa a non bastarti l’amore se non puoi neanche quantificarlo? Come puoi dire che è abbastanza, che ce n’è a sufficienza? O, viceversa, affermare che ne desidereresti di più?

Se farai tutto questo, l’amore non potrà risponderti.

Inizia a pensare che non è questione di chiedere o dare, tu PUOI ESSERE AMORE!

Concediti la possibilità di SENTIRE l’amore, di GODERE dell’amore, di RESPIRARE amore. Tu puoi e sai AMARE.

Ti starai chiedendo: come?

Potrai farlo se smetterai di fare paragoni, togliendo dalla bilancia l’amore. Non è un peso e non ha un peso.

Libera l’amore da ogni misura, da ogni tentativo di essere pesato e soppesato.

Possono, forse, due Anime avere la stessa forma? Avere lo stesso colore? Vibrare allo stesso identico modo?

È possibile di No.

Pensaci… guardati… ascoltatevi…

Comincia a renderti conto che l’amore può manifestarsi in modi differenti.

Due Anime possono unirsi in una danza e ballare sulle note della stessa canzone, possono incontrarsi col cuore, nutrirsi della stessa aria, mescolarsi negli stessi pensieri, profumare della stessa energia e viaggiare insieme sulla strada dei loro sogni.

Così il vostro amore si sintonizzerà.

E, la bella notizia è: finalmente sarà “di più”. Perché non ci sarai più solo ‘tu’, ma VOI.

SII AMORE!

SÌ AMORE!

Related Post